Ma Lei di cosa si occupa?...

Se dovessi presentarmi in due parole a chi proprio nulla sapesse di me, potrei dire che sono uno studioso, ricercatore, docente e designer che si occupa di Percezione e Colore. Dovrei subito dopo specificare Percezione "e" Colore, non percezione "del" colore. Perché sono due argomenti diversi per quanto correlati, già che il colore, in quanto sensazione (sic!), è uno degli strumenti percettivi dei quali l'essere umano si avvale per apprendere-comprendere-riconoscere e interpretare tutto ciò che lo circonda e tutte le situazioni nelle quali si trova, attività che ha il nome di "percezione cognitiva" o più brevemente di "percezione".

Non sono proprio due parole di presentazione e di solito lasciano il mio interlocutore un po' imbarazzato. Normalmente la sua mente aggancia disperatamente la parola "colore", grazie alla quale sarebbe tentato di risolvere con un "ah, ho capito!", ma la parola "percezione" gli fa comprendere che la cosa è più complessa. Una parola che istintivamente lo porta a pensare a qualcosa di vicino all'esoterico, al filosofico se non a qualcosa di arbitrariamente inventato per stupire il prossimo con atteggiamenti da guru. "Io so quello che tu non sai e che mai saprai!" Ma non è così. Capita di imbattersi in sinceri tuttologi, che frequentemente riferiscono certe loro competenze a una formazione che li ha solo predisposti a determinati argomenti, ma che non li ha formati affatto, né accreditati su questi argomenti e di solito sono proprio loro a indagare sulla mia formazione e su quello che mio padre chiamava "il pezzo di carta", il titolo accademico insomma, il riferimento istituzionale che mi conferirebbe la facoltà di affermare ciò che affermo. Ebbene, quello non ce l'ho perché non esiste, ma non ho neppure più 30 anni e ho la barba bianca da un pezzo. Così devo sfoderare immediatamente i miei sei anni di docenza al Politecnico di Milano come professore incaricato di Percezione e Colore, il fatto che sia stato correlatore in una tesi di laurea a "Leonardo" e relatore di due tesi di laurea alla "Bovisa". Normalmente la cosa fa un certo effetto e ferma l'indagine del mio interlocutore tuttologo che si sente un po' spiazzato; al ché ho il tempo di aggiungere che il mio approccio all'argomento non è di stampo artistico o filosofico, ma scientifico, basato sulle neuroscienze. Un complesso di scienze specialistiche che si occupano, da soli 25 anni circa, del cervello umano e di tutte le articolate interazioni fisiologiche e psicologiche che genera. Un argomento immenso che vede coinvolti, in un continuo e complesso scambio, il nostro corpo e il nostro pensiero, dunque le nostre reazioni fisiologiche a certe situazioni e la nostra risposta comportamentale. Come ci sono arrivato? Certo non solo leggendo qualche articolo sul colore o il reperibilissimo "Teoria dei colori" di Goethe o qualche libercolo di cromoterapia. Ci sono arrivato studiando fisica quantistica, neurofisiologia,psicoendocrinologia, psicofisica, facendo ricerca ed esperienze, cercando il conforto e il severo aiuto di eminenti personaggi del mondo scientifico ed accademico, insegnando, scrivendo articoli su periodici di settore, partecipando a gruppi di ricerca e a convegni dedicati, confrontandomi con quei pochi che, anche se in modi diversi, stavano sviluppando un loro percorso e tutto questo a partire dal 1983 e senza sosta. Questa mia attività è tuttora in atto, fai tu i conti; certo è che tra breve potrò dire che "sono 30 anni che mi occupo di colore". Credo che basti.

Puoi trovare altri dati sulla mia attività su: http://www.osservatoriocolore.it  e   http://www.colordesign.it

Trovi il mio profilo professionale nel menù GIULIO BERTAGNA

Per una panoramica completa del sito, in alto, proprio sopra la mia foto, trovi "Mappa del sito"

 

Bibliografia

Giulio Bertagna "Colore e Color Design - Alcuni concetti di base e indicazioni per il Progetto Colore in tutti gli ambiti del Design"  Dispensa per gli Studenti della Facoltà del Design, Politecnico di Milano - Revisione 2002-2003  CFS Centro Fotoriproduzione e stampa del Politecnico di Milano

Giulio Bertagna "Colore e Color Design - Alcuni concetti di base e indicazioni per il Progetto Colore in tutti gli ambiti del Design"  Dispensa per gli Studenti della Facoltà del Design, Politecnico di Milano - Revisione 2003-2004  CFS Centro Fotoriproduzione e stampa del Politecnico di Milano

Giulio Bertagna "Colore e Color Design - Alcuni concetti di base e indicazioni per il Progetto Colore in tutti gli ambiti del Design"  Dispensa per gli Studenti della Facoltà del Design, Politecnico di Milano - Revisione 2004-2005  CFS Centro Fotoriproduzione e stampa del Politecnico di Milano

Giulio Bertagna "Colore e Color Design - Alcuni concetti di base e indicazioni per il Progetto Colore in tutti gli ambiti del Design"  Dispensa per gli Studenti della Facoltà del Design, Politecnico di Milano - Revisione 2005-2006  CFS Centro Fotoriproduzione e stampa del Politecnico di Milano

Giulio Bertagna, Aldo Bottoli " Perception Design - Contributi al progetto percettivo e concetti di scienza del colore" Maggioli Editore Rimini 2009

Giulio Bertagna, Aldo Bottoli e AAVV (a cura di Marco Frascarolo) " Manuale di progettazione illuminotecnica" Carlo Mancosu Editore - M.E. Architectural Book and Review srl Roma 2010 (autori della sezione dedicata a Colore e Percezione)

 
 
 

 


 

"Nerùs & Corvùs alla scoperta del Colore"  Copyright 2000 Giulio Bertagna e Paola Ivaldi.

Due simpatici alieni creati da Paola Ivaldi e Giulio Bertagna nel 2002 per spiegare il COLORE ai bambini, ai ragazzi e agli adulti in modo divertente. 

Nerùs e Corvùs sono nati dalla fantasia di Paola Ivaldi, figlia del famoso Florenzo, editore genovese che portò Hugo Pratt a Genova, dove creò il mitico Corto Maltese e dalle illustrazioni (guidate) e apporto scientifico di Giulio Bertagna.

UN LIBRO per avvicinare i bambini al fenomeno del colore con un approccio scientifico; pochi concetti, ma fondamentali, affinché non diventino adulti, magari architetti, che a 50 anni sono ancora increduli che il mondo sia in bianco e nero e che i colori siano solo nostre sensazioni cerebrali.

Editato dall'editrice Sagep di Genova nel 2002. Un'editrice storica di Genova purtroppo già acquisita, in quell'anno, da un imprenditore scorretto che ha creduto nel progetto di questo libro, lo ha editato e venduto, non ha pagato nessuno e nessun diritto d'autore, ha fatto fallire l'editrice e poi ha riaperto con nuova ragione sociale (ma sempre con il nome "Sagep" presente). Il libro, molto apprezzato dalle insegnanti delle Scuole Primarie e sempre valido, è in cerca di un serio editore.


Contatti

Giulio Bertagna


www.bebcolordesign.it


348.4447244


 

Professional experience:

 

From 1973, devoted myself mainly to interior design, working with several furniture showrooms. I opened my own business of interior design in 1975.

I participated actively in the AIPi membership, Italian Association of Interior Architecture in Milan, of which I was Vice President from 1982 to 1984. I was the AIPi representative at international conferences of interior architecture in Madrid (1982) and Hamburg (1983). I was a member of the AIPi Executive Committee for eight years.

After several experiences within the product and graphic design, which was particularly important in the conscious use of color, I devoted myself since 1984 to this issue as a researcher and consultant. I did research on the criteria necessary for the use of color in different projects. This criteria based on electromagnetic interactions of light with the neuro-psycho-physiologic system.

I introduced and developed the "applied chromatology" as a new method for the design of color and perception, complementing the classical culture of artistic and philosophical investigation with emphasis on physics, neurophysiology, psychophysics of vision and psychophysiology.

I performed many experiments to test color inductions on physiological reactions of human beings. To compliment and consolidate my studies, I’am recognoised by several authoritative figures in the field of optical physics, psychophysics, neurophysiology and of the scientific research on perception and color.

 

In 1992 I prepared for Italian Railways, the color project, then realized, for the railway viaduct in Recco (Ge), the first case in Europe. In 1993, I addressed the theme of the visual environment with the first "Perceptive redevelopment plan" for Iplom refinery in Busalla (Genoa) which was to be followed, in 2000, by the "General plan of perception redevelopment", laying the groundwork for new attention and sustainable solutions for the environmental impact of industrial development.

In 1995 I was commissioned by The Fiat Auto group for research on the color of the car habitat, to optimize driver comfort and psychophysiological conditions.

I collaborated on the color project of the new Punto and of the Multipla. During my research, I developed the theme of "biological perceptibility" and introduced new concepts to guide the perception project, where the brain phenomenon of color is closely related.

 

In 1997 I organised "ColorShow", a system of educational entertainment on color (Saiedue'97 in Bologna and Farbe 2000 in Cologne) together with Aldo Bottoli with which, in the meantime, we founded B&B Color Design ( Giulio Bertagna, Aldo Bottoli & Partners), located in Biassono (MB) near Milan.

B&B Color Design involved creating cultural centers of excellence for applied research on chromatic and perceptive projects, renamed "Perception Design".

In 2003, we founded Osservatorio Colore Paesaggio in Genoa, still active as an Itinerant Research Center that collaborates with various faculties of architecture and design.

The second research center was inaugurated in Lissone in November 2009 and deals with perception in the interior design for collective use such as hospitals, nursing homes, schools, communities in general, public offices. Osservatorio Colore Paesaggio is administered by the Fondazione Colore Liguria, our Osservatorio Colore Interni (interior color design) in Lissone, is administered by the Fondazione Colore Brianza (www.osservatoriocolore.it)

 

Teaching

 

Former professor of Perception and Color at the Scuola Politecnica di Design (SPD Milan) and at the Institute of Architecture and Design (ISAD Milan) and after many lectures as visiting professor, since the academic year 2002/03 I was Lecturer in Perception and Colour at the Politecnico di Milano, Faculty of Design where I taught for six years.

 

Lectures, conferences, articles, essays

 

I write articles about color on architecture and design trade journals; have lectured at the Academy of Krakow Jana Matejki Wzornictwa and Przemyslowego Institute of Industrial Design in Warsaw. Perform training courses organized by Polidesign, University Consortium Politecnico di Milano. Speaker at International Congress in May 2008 "The hospital of the third millennium" in Alba (Cuneo), introducing the new design concept of "perception design" in therapeutic areas.

 

As a researcher I am engaged, with my colleague Aldo Bottoli, in the disclosure of a new culture of Color Project dedicated to designers and architects. Scientific, methodological and procedural research on the environmental perception design is the area of my interest and expertise.

 

In December 2009 I published my first essay: "Perception Design" with Aldo Bottoli, edited by Maggioli Publisher, targeted primarily at professional and academic education.

 

Education and training:

 

My early training was divided between humanities and technology, followed by the Faculty of Architecture in Milan and then I went on to study in France under the expert training of an interior architect; after the necessary studies and after reaching the level of education and training, in 1984 I passed the state examination at the Office Professionnel de Qualification des Architectes d'Intérieur in Paris, earning the title of architecte d'interieur (Directorate of Architecture and Heritage of the French Ministry of Culture).

I’am a member of the Conseil Français des Architectes d’Intérieur (CFAI).

Since 1984 I dedicated myself to the research on the perception design, finding encouragement and guidance of eminent personalities from academia. To date I have built approximately 27 years of research and experience on the topic of color and perception design with a scientific approach approved by academics, professionals,and many industries in Europe. I have been supervisor for two thesis degrees in interior design for the color-perception project of a kindergarten and long-distance ferries.

 

 

Principal subjects / occupational skills covered:

 

Graphic and pictorial representation of architecture, interior design, color as a scientific subject related to physics, neurophysiology, psychophysiology and psychophysics of vision. Color projects concerning redevelopment plans of first and second world war buildings, road infrastructure and technological services, large commercial buildings and industrial plants. Perception design projects for the humanization of schools, hospitals and places of collective activity.

 

Advice for identifying colors and folder organization samples for large manufacturing companies. Color perception and consulting for the automotive and design in general.

 

 

Main references:

 

Companies:

Fiat Auto | Ferrovie dello Stato | Akzo Nobel | MaxMeyer - Duco | Mondo | Genova Acque | Erg | Iplom | Consorzio Vera Pelle Italiana Conciata al Vegetale | Ospedale San Bortolo di Vicenza| Ospedale San Martino di Genova | Comex Group Mexixo | Nuovo Ospedale di Alba-Bra di Verduno (Cn)...

 

Municipalities and Province:

Municipality of Genoa | Municipality of Milan | Municipality of Vasto | Municipality of Chiavari | Municipality of Rapallo | Municipality of Rozzano | Municipality of Amalfi | Municipality of Gattinara | Municipality of Tremezzo | Municipality of Cucciago | Municipality of Menaggio | Municipality of Pieve Ligure | Municipality of Ne | Municipality of Monza | Municipality of Lissone...

Province of Vercelli| Province of Monza e Brianza...

 

 

More information:

Professional subscriptions, tasks and roles

 

CFAI, Conseil Français des Architectes d’Intérieur, Paris.

Member of the Centro Interdipartimentale Colore e Arte, Dip. di Psicologia Generale, Padova.

BEF/IACC, European Association of Colour Designers, Geneva.

Professor of Perception and Color, Faculty of Design, Department of Politecnico di Milano Indigo.

Scientific Director and Project Monitoring of Color Observatory.